Lomb.it - V.040 Forum - Contatti - Mappa del sito - Login 
 Registrazione


 Lomb.it
Quiz di matematica
Lomb.it
Monete
Quiz di logica
Indovinelli puri
Linguistica
Quiz grafici
Cronaca e riflessioni
Situazioni ... possibili
Cinema tv e personaggi
Viaggi e vacanze
Cultura generale
Quiz geografici
Geometria
Canzoni e musica
Poesie e racconti
Sesso e dintorni
Quizzone
Giochi online
Pomologia e dintorni
 Vedi anche
ciaoooo
With a little help from my friends...
Mele nel deserto
carmen miranda
siano serii
bucolico
Esami di metà anno...
Rebus di immagini
Dissertazione sul Susino
 
L'Autore
Madamekrupskaja ha pubblicato su Lomb.it 274 articoli tra il 21/05/2005 ed il 23/12/2011.

 
L'articolo
Questo articolo è stato scritto il 26/09/2010 e fa parte della sezione Pomologia e dintorni.

 
Le Statistiche
Dalla pubblicazione ad oggi, questa pagina ha ricevuto 6280 visite (2/g.) e 45 commenti.

 
Links
Successivo
Precedente
Stesso autore

 Andar per campi a fare il finocchio...







Ho dato un'occhiata in rete e non ho trovato nulla che dia informazioni sulla raccolta e sulla preparazione del fiore di finocchio selvatico, ma niente paura! Ci pensa la vostra Madame Krupskaja a erudirvi.
Mi scuso dapprincipio se il mio lessico non sarà rigorosamente scientifico, ma come ben sapete ho fatto le Magistrali dalle suore etc. etc.

Innanzi tutto la raccolta del fiore (figura 1) che deve avvenire da agosto in poi, quando la maturazione ha raggiunto il suo acme prima della trasformazione in seme. Non potete sbagliarvi, il fiore è completamente schiuso e appare di un giallo intenso. Si raccoglie tutto l'ombrellino, laddove i raggi si uniscono allo stelo. Scegliete le piante alte (almeno 1 metro e mezzo) e i fiori più grandi.

Poi lo si fa essiccare al sole (figura 2)dentro una scatola bassa per un paio di giorni, ritirandolo la sera quando scende l'umidità. Alcune scuole di pensiero scelgono di far essiccare il fiore in un luogo luminoso, ben aerato ma lontano dai raggi diretti del sole per non far evaporare gli olii essenziali di cui è ricco il fiore. Io, pur concordando con la loro teoria, preferisco essiccarlo al sole poiché così il fiore mantiene quel colore giallo intenso (e anche perché me lo dice la mamma)

Una volta essiccato si prendono un po' di fiori per volta e delicatamente si sfregano (figura 3) per far cadere i piccoli fiorellini gialli e nella foto si vede benissimo. Ne uscirà fuori un miscuglio di fiori e steli secchi (figura 4). Questa è la prima scrematura, dopo di che si prende uno scolapasta (vi consiglio uno come quello nella foto 5 che ha pochi fori di uscita) e si setaccia sopra un foglio di carta il miscuglio (figura 6). Nello scolapasta rimarrà il grosso degli steli secchi e sul foglio di carta i fiorellini gialli. La mamma (di cui potete ammirare le forti mani nelle foto) consiglia di far stare ancora al sole per almeno un giorno i fiori, sempre dentro un contenitore basso, prima di invasare il prodotto finito (figura 7).

Si conserva per più di un anno e si usa in cucina per le ricette più disparate. Io ne faccio uso sulle patate in padella o in forno, sulle braciole di maiale, nell'acqua di cottura delle castagne bollite, nel condimento delle olive etc. In Sicilia praticamente dappertutto!

Si accettano correzioni!
 
Commenti

  1. 26 settembre 2010

    E sì Zeta caro, così si senti rispondere mia cognata anni fa quando chiese a mia madre dove fosse mio fratello "è andato sulla braccianese (strada provinciale vicino Roma n.d.r.) a fare il finocchio!" .... ancora se ne ride!

  2. 26 settembre 2010

    No, le foto son messe male, ora ricorreggo!

  3. zeta
    zeta
    26 settembre 2010

    che anedoto spettacolare :)

  4. 26 settembre 2010

    Indagine di mercato: quanto costa dalle vostre parti? (il fiore non il seme!!!)

  5. 26 settembre 2010

    e se invece di farlo essiccare al sole. lo metto nel microonde? oggi sono andata su un monte pieno di piante

  6. 26 settembre 2010

    Non era un monte brullo, vuoi dire???

  7. 26 settembre 2010

    Il Microonde... Bahhhhhhhhhhhhhhhh!!!

  8. 26 settembre 2010

    Non saprei Lince, sarebbe comunque un esperimento interessante... prova!

  9. 27 settembre 2010

    maledizione, stanotte ha piovuto (ora è bellissimo) . sennò ci tornavo nel pomeriggio a prendere i fiori,, anche quelli un po' vecchiotti vanno bene?

  10. Guest
    Guest
    27 settembre 2010

    Ma sì... comunque puoi andarci anche se è piovuto (è piovuto non lo usavo dalla terza elementare...), l'importante che poi ci sia il sole...

Puoi commentare questo articolo solo dopo aver effettuato la login

 Ricerca nel sito

 Ultimi commenti
Vecchio forum
L'albero fruttifero e la bilancia
Il punto l: aspirazione e massaggio
La tastiera di madame
Ghigliottina ad immagini
Oggetto misterioso di fine estate 1
Quiz geografici
Cappella sistina
Incipit
Ciaoooo
Tracking euro
Satellite
"pronto, papero?"
Ispettore geppo
Concorso di idee per presepe vivente
Gara di pesca
La legge non è uguale per tutti
Figli
N.14 - legame di partentela
Scatole e palline
L'auto da rottamare
Delitto in lomb.it
E la vecchietta
Indovinello secentesco
Catalogando catalogando....
 Accadde oggi
'13 Foto recuperate
'12 Buon Natale 2012 !
'11 L'auto di Google Street View
'10 miti misteriosi
'08 eutanasia
'07 The 'coso'
'06 Accadde oggi
'05 auguri paperino
'04 Spartito 3
'03 banane e cammello
Lomb.it - dal 2001 divertire, comunicare, riflettere